Cerca Itinerario

Titolo

Livello di Difficoltà

Ideale per

Interesse

Provincia

Descrizione dell'itinerario

L'itinerario proposto chiamato anche Sentiero delle 5 chiese, si snoda all'interno di un'area agricola punteggiata da frammenti di bosco con Querce, Carpini e Ontani, o da geometriche piantagioni di Pioppo ibrido destinate alla produzione della carta. Il percorso offre al visitatore una visione paesaggistica di pregio, nella quale spiccano elementi antropici e religiosi. Il paesaggio attuale è il risultato di una serie di interventi e bonifiche agrarie effettuate dalle popolazioni rurali, spesso guidate dall'azione dei monaci cistercensi, che qui hanno eretto una imponente struttura agricola ed uno splendido monastero, l'Abbazia S. Maria di Morimondo. Il monastero sorge in posizione strategica, ai margini del terrazzo principale, così da costituire una sorta di faro per monaci e pellegrini che transitavano nella zona. Ancora oggi l'Abbazia è meta di pellegrinaggi e visite e la sua architettura rappresenta uno splendido connubio tra lo stile gotico borgognone francese e il romanico lombardo. Dal rilievo dove sorge l'abbazia è ancora possibile osservare delle marcite, un metodo di coltivazione forse inventato dagli stessi monaci cistercensi, che permetteva di avere nel periodo invernale erba fresca per il bestiame utilizzando l'acqua che sgorgava dalle risorgive ad una temperatura costante e che veniva fatta scorrere su questi prati, impedendo così al soprassuolo di gelare. Proseguendo da Morimondo in senso orario lungo l'anello, dopo aver passato nell'ordine i nuclei di Coronate e Basiano si raggiunge la piccola frazione di Fallavecchia. All'interno di questo borgo agricolo, anch"esso di origine longobarda, si trova la chiesa di S. Giorgio, dove è conservata una statua della Madonna che fu vista da molti piangere sangue il 2 agosto 1514 e che, da allora, richiama un gran numero di devoti in cerca di grazie. L'anello dell'Abbazia consente di intercettare anche un altro itinerario realizzato dal Parco: il Sentiero delle 5 Chiese. Si tratta di un percorso a forte carattere religioso che collega l'Abbazia a 3 importanti chiese di campagna (S. Maria Nascente di Coronate, S. Cristoforo di Basiano, S. Giorgio di Fallavecchia) e alla chiesa parrocchiale di S. Michele di Besate. Da segnalare anche il possibile collegamento tra l'Anello dell'Abbazia e la pista ciclabile del Naviglio di Bereguardo. Questo canale artificiale, un tempo destinato ad usi agricoli e alla navigazione, collega Abbiategrasso con Bereguardo. Lungo 19 chilometri, il canale aveva la funzione strategica di permettere alle barche, che giungevano dal Po percorrendo il tratto meridionale del Ticino, di raggiungere via terra il Naviglio Grande e quindi, grazie ad un sistema di conche, che permetteva di superare un dislivello di 24 metri, la città di Milano. L'opera ingegneristica iniziò nel lontano 1420 per volontà del duca di Milano Francesco I Sforza. Il canale perse di importanza solo agli inizi del XIX secolo quando fu ultimato il Naviglio Pavese, che mise in collegamento diretto il Ticino (all'altezza di Pavia) con il capoluogo lombardo.

Informazioni aggiuntive

  • Difficoltà a piedi: Medio
  • Difficoltà in bici: Medio
  • Con pista ciclabile: Si
  • Dislivello (m): 0.00
  • Inizio del percorso: Morimondo, presso cascina Lasso.
  • Fine del percorso: Morimondo, presso cascina Lasso.
  • Comuni interessati: Abbiategrasso, Besate, Morimondo, Ozzero
  • Province interessate: Milano
  • Periodo di percorrenza: Sempre
  • Lunghezza: 17.60
  • Tempo di percorrenza (minuti): 52
  • Tempo di percorrenza (ore): 5
  • Pericolosità: Strada trafficata
  • Luoghi di interesse: Abbazia di Morimondo, Borgo di Fallavecchia, chiesa Santa Maria Nascente di Coronate, Oratorio di s. Cristoforo di Basiano, Chiesa S. Giorgio di Fallavecchia, Chiesa San Michele di Besate.
  • Itinerari collegati: Dorsale Sesto-Pavia
  • Provincia: Milano
Logo
Logo